5 domande a…Stefano Degrada

Febbraio 17, 20210
https://www.sanmaurense.it/basket/wp-content/uploads/2021/04/5domandedegra.jpg

Torna l’appuntamento con “Cinque domande a…” Oggi è il turno di

Steve Degra!
– Cosa ti ha spinto ad accettare il progetto Sanmaurense?
La Sanmaurense è una società che conosco da sempre perchè, nel corso del tempo, ho avuto tanti amici che ci hanno giocato. Conosco la serietà di questa realtà, e ho trovato il progetto che mi è stato presentato molto interessante, inoltre mi ha particolarmente colpito che ci fosse un interesse in me sia come giocatore sia come persona.
– Come ti stai trovando in questo inizio di stagione così movimentato a causa della pandemia?
L’ultimo anno sportivo è stato alquanto travagliato, e ovviamente come tutti anche noi ne abbiamo risentito. Stare fermi molti mesi è stato difficile sia dal punto di vista fisico sia da quello mentale, quindi ci vorrà un po’ di tempo per adattare il fisico agli sforzi che necessita questo sport. Nonostante questo, però, l’entusiasmo è molto.
– Che tipo di lavoro state svolgendo in queste settimane?
Siamo dovuti ripartire dall’inizio, quindi molto lavoro sulla parte atletica, non tralasciando la parte tecnica. Adesso stiamo cominciando a inserire qualcosa di più tattico perchè la stagione sembra essere ormai alle porte.
– Se dovessi descrivere che tipo di giocatore sei a qualcuno che non ti conosce cosa diresti?
Non è facile descriversi da soli, preferisco farlo fare agli altri. Credo di essere un realizzatore, che sa fare canestro in maniere diverse. Con l’avanzare dell’età sono diventato più perimetrale rispetto a prima, ma credo di essere sempre stato un giocatore molto agonistico e che non molla in nessuna occasione.
– Cosa ti fa essere ancora innamorato della
pallacanestro dopo tanti anni di carriera ad alto livello?
Quello per la pallacanestro è un amore incondizionato, una presenza fissa sin dai primi anni della mia vita. Il basket mi ha sempre guidato in tantissime esperienze nel corso degli anni e mi sento legato a questo sport in maniera molto viscerale. Non c’è un unico motivo: le emozioni che provo ogni volta che scendo in campo sono le stesse di quando ero ragazzo e, finchè questo sarà lo spirito con cui andrò ad allenarmi, andrò avanti a giocare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

© 2021 Sanmaurense Pavia - P.IVA 01646580181 - Cod.Fisc. 96017490184 - Powered by Graphia Studio, Pavia